Roselle, Area Archeologica: Il successo delle “Notti dell’Archeologia”

Grande successo della giornata di eventi organizzata a Roselle domenica 21 luglio, nell’ambito del programma delle Notti dell’Archeologia. Sono infatti circa 250 le persone che hanno affollato l’Area archeologica per visitare la città etrusco-romana e assistere ad animazioni e spettacoli.

Il carro “etrusco” alla partenza da Castiglion della Pescaia - foto: P.Nannini SBAT

Il carro “etrusco” alla partenza da Castiglion della Pescaia – foto: P.Nannini SBAT

A partire dalle ore 17 è entrato in città un carro da trasporto merci “etrusco” realizzato dall’associazione Archeoworld con lo staff capitanato dall’archeologo sperimentalista Riccardo Chessa. Il progetto “Le antiche vie del commercio etrusco”, che ha visto come capofila il Polo Universitario di Prato (PIN) con la collaborazione dell’associazione AMAT (Associazione Musei Archeologici della Toscana),  proponeva la ricostruzione di un “viaggio commerciale” degli antichi Etruschi attraverso le vie più importanti della Maremma: prima di Roselle aveva infatti transitato a Vetulonia, Castiglione della Pescaia, Alberese e Grosseto.

Un gruppo di visitatori accompagnato da Gabriella Poggesi lungo il decumano - foto: P.Nannini SBAT

Un gruppo di visitatori accompagnato da Gabriella Poggesi lungo il decumano – foto: P.Nannini SBAT

Mentre non solo i numerosi bambini venivano affascinati dall’archeologia sperimentale e imparavano a coniare una moneta, accendere un fuoco, foggiare vasi con l’argilla, altri visitatori venivano accompagnati dalla Direttrice dell’Area archeologica Gabriella Poggesi e dagli archeologi Elena Chirico e Matteo Colombini alla scoperta dei resti etruschi, romani e medievali della città di Roselle.

E’ stata poi presentata la guida multimediale di Roselle (“Roselle tour book”), da pochi giorni attiva e disponibile all’interno dell’Area, realizzata per la parte tecnica e informatica dal PIN di Prato in collaborazione con la Soprintendenza che ha fornito testi e immagini.

Lo spettacolo di “Archeologia narrante” nell'area del Foro romano - foto: P.Nannini SBAT

Lo spettacolo di “Archeologia narrante” nell’area del Foro romano – foto: P.Nannini SBAT

Infine, intorno alle 19 ha avuto inizio, nell’affascinante scenario del Foro romano, con vista sulla pianura che fu il Lago Prile, lo spettacolo “Duelli d’astuzia, d’arme e d’amore”, presentato da Carlotta Cianferoni e parte del progetto “Archeologia narrante” curato dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze.

Le voci, le danze e i suoni di attori e musicisti, accolti da calorosi applausi, hanno continuato a risuonare nel Foro fino al tramonto, quando uno splendido sole rosso ha accompagnato i visitatori all’uscita.

Il foro di Roselle al tramonto - foto: P.Nannini SBAT

Il foro di Roselle al tramonto – foto: P.Nannini SBAT

Advertisements

2 thoughts on “Roselle, Area Archeologica: Il successo delle “Notti dell’Archeologia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...