Foiano della Chiana: in mostra i “Riti funerari tra Etruria e Roma”

Venerdì 8 Agosto è stata presentata a Foiano della Chiana la mostra “Riti funerari tra Etruria e Roma. La storia degli scavi a Foiano della Chiana”, ospitata nella splendida cornice della seicentesca chiesa della Fraternita di Santa Maria della Misericordia.

poster foiano copia

La mostra, illustrata per l’occasione dalla dott.ssa S. Vilucchi, Funzionario Archeologo della Soprintendenza, ripercorre attraverso alcuni reperti rinvenuti a Foiano e nel territorio la storia di questo insediamento, che conobbe un periodo di particolare ricchezza proprio in epoca etrusca.  Nell’800 fu infatti rinvenuta e scavata a più riprese, nella collina prospiciente la Chiesa di S. Francesco, una vastissima necropoli di tombe a camera scavate nel tufo, che restituirono ricchi materiali – in parte dispersi attraverso il mercato antiquario e in parte conservati al Museo Archeologico Nazionale di Firenze, al Museo della città Etrusca e Romana di Cortona e presso lo stesso Municipio di Foiano – che ne attestano una continuità d’uso dal VII sec. a C.  al I sec. d.C.

Kylix attica a figure nere da Foiano della Chiana

Kylix attica a figure nere da Foiano della Chiana

Sono esposti, tra l’altro, una fibula aurea a drago del VII sec. a.C., la splendida kylix attica a figure nere con Atena, Eracle ed Ermes, attribuita dal Beazley alla maniera del pittore di Lysippides, dell’ultimo trentennio del VI secolo a. C., una urnetta cineraria in terracotta di produzione chiusina, datata tra la fine del II e l’inizio del I secolo a. C., e un’olla della metà del VI sec. a.C. con decorazione dipinta, cui il recente restauro – effettuato proprio in occasione della mostra – ha restituito la completa lettura, permettendo di identificare due figure stilizzate di guerrieri in lotta raffigurati sul corpo del vaso. I reperti attestano la presenza di quella aristocrazia etrusca dai gusti raffinati, che si riconosceva nell’usanza greca del simposio e che ostentava il proprio benessere attraverso vasi di importazione e ricche oreficerie, diffusa in modo capillare anche negli altri centri della Valdichiana (Lucignano, Marciano, Sinalunga) collegati con Chiusi attraverso il fiume Clanis (il nome latino del fiume Chiana).

Sono poi esposti i corredi di almeno due tombe databili all’ultimo venticinquennio del IV-prima metà III secolo a.C., rinvenute nel 1962 in occasione dei lavori di allargamento della strada tra Marciano e Pozzo della Chiana, in un territorio attraversato da vie di comunicazione tra l’Etruria marittima e l’Etruria settentrionale interna fin dall’età orientalizzante. Le tombe, già manomesse da una ruspa e poi oggetto di scavo e recupero da parte della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana,  contenevano tra due kelebai etrusche a figure rosse, armi di ferro, ornamenti d’oro e uno specchio di bronzo.mostra foiano

La presentazione si è conclusa con una visita guidata ed aperitivo presso la Cisternella, una imponente cisterna in opera cementizia di età romana, pertinente all’acquedotto che doveva rifornire una villa situata nelle immediate vicinanze. La cisterna, che costituisce l’unica testimonianza monumentale del territorio di Foiano, ha una pianta rettangolare con volta a botte poggiante su quattro pilastri in arenaria, e presenta un rivestimento interno in opus signinum con un grosso foro di adduzione in alto. E’ accessibile liberamente percorrendo la SP 17 tra Foiano e Pozzo della Chiana.

La Cisternella in una cartolina d'epoca

La Cisternella in una cartolina d’epoca

La mostra è visitabile fino al 28 ottobre nei seguenti orari:

Venerdì dalle 16.00 alle 19.00

Sabato e Lunedì dalle 10.00 alle 13.00

Domenica su prenotazione (0575 643241)

Advertisements

2 thoughts on “Foiano della Chiana: in mostra i “Riti funerari tra Etruria e Roma”

  1. Pingback: Foiano della Chiana: in mostra i “Riti funerari tra Etruria e Roma” | Sandro Farinelli Art Historian

  2. Pingback: Foiano della Chiana: La Chiesa – Museo della Fraternita | Sandro Farinelli Art Historian

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...